IMPATIENCE

 

 

 

 

IMPATIENCE

CHARLES DEKEUKELEIRE, B/N, 36’ – B 1928

Un cartello introduttivo informa lo spettatore che il film sarà composto da quattro serie di immagini: una moto, una donna, una montagna e dei blocchi astratti – elementi che servono al cineasta come punto di partenza per costruire il film in relazione a dei precisi parametri. Il ritmo del film è dato da una frammentazione matematica della sua durata, suddivisa in segmenti temporali dove i quattro repertori d’immagini si succedono gli uni con gli altri in ogni possibile combinazione senza rispettare né la linea melodica né la tensione drammatica.”

An introductory title informs the spectator that the film will be composed of four series of images, ‘the motorbike, the woman, the mountain and abstract blocks’, elements which serve as the starting point for Dekeukeleire to construct his film according to very precise parameters. The rhythm is given by a mathematical fragmentation of the film’s running time, divided up into temporal segments where the four repertories of images succeed each other in every possible combination with no respect for either melodic line or dramatic tension.